Seleziona una pagina


1“Le mie mani ti ricordano
più profondamente della memoria.”

Non ci sei ma le mie mani ricordano: sanno ripercorrere la carta geografica del tuo corpo, disegnare il tuo profilo, accarezzare i tuoi capelli. Si sono abituate a te, il tuo corpo-continente. Io intanto cucino, scrivo, apro porte, allaccio bottoni, stringo mani altrui; quante cose faccio con le mie mani; una sola cosa vorrei, accarezzare te.

2“Ciò che fa notte dentro di noi, può lasciare stelle”
(Victor hugo)

3 – “Ricordò che aveva paura di innamorarsi proprio per questo struggente dolore dell’attesa”.
(
Orthan pamuk)

4 – “E quando trovi il coraggio di raccontarla, la tua storia, tutto cambia. Perché nel momento stesso in cui la vita si fa racconto, il buio si fa luce e la luce ti indica una strada. E adesso lo sai, il posto caldo, il tuo posto al sud sei tu.”
(
Ferzan ospetek)

5 – “S’innamorò come s’innamorano sempre tutte le donne intelligenti: come un’idiota.”
(Angeles Mastretta) 

6 – Credo nel caos profondamente ordinato.”
(Francis Bacon)

7 – “Lo abbracciai. Chiusi gli occhi, inspirando il suo profumo… Mi sforzai di non pensare a niente. Cercavo soltanto di esserci, cercavo di assorbire l’uomo che amavo per osmosi, cercavo di imprimere su me stessa quello che mi rimaneva di lui.”
(
moyes)

8 – “Piena di te è la curva del silenzio.”
(
neruda)

9 – Ormai sei mia. Riposa col tuo sonno nel mio sonno.
Amore, dolore, affanni, ora devono dormire.
Gira la notte sulle sue ruote invisibili
e presso di me sei pura come l’ambra addormentata.
Nessuna più, amore, dormirà con i miei sogni.
Andrai, andremo insieme per le acque del tempo.
Nessuna viaggerà per l’ombra con me,
solo tu, sempre viva, sempre sole, sempre luna”.
(
neruda

10 – “Per questo lei mi piace tanto: prende le cose più complicate della vita e le avvolge in pacchettini piccoli e semplici, che ti stanno giusti giusti in tasca”.
(
k. Stokcett

11 – “Come ci si innamora? Si casca? Si inciampa, si perde l’equilibrio e si cade sul marciapiedi, sbucciandosi un ginocchio, sbucciandosi il cuore? Ci si schianta per terra, sui sassi? O è come rimanere oltre l’orlo di un precipizio, per sempre?”
(
C. Schine

12 – “Riconosco in te esseri misteriosi,
viaggiatori dalle mete segrete
incontrati un tempo nella bruma delle stazioni
dove tutti i rumori hanno la cadenza degli addii”.
(
Oscar Miloz

13 – “Dici di amarmi, ma con un sorriso
freddo come un’alba di settembre…
Oh, amami davvero!”.
(John Keats) 

14 – “Sei accanto a me; la tua mano mi accarezza il viso
come se anche tu avessi sentito –
devi aver capito, in quel momento, quanto ti desideravo.
Lo sapremo per sempre, tu ed io. La prova sarà il mio corpo”.
(
LUISE GLUCK

15 – “Del mare dell’estate c’è ora solo
il riflesso del tramonto,
del riflesso solo i volti
e dei volti solo l’attesa”.
(
NORDBRAND)

16 –  Così mi tengo stretta a quel pensiero: il pensiero che sì, presto cammineremo insieme sull’orlo delle cose che devono succedere. E per una volta, è bello anche aspettare. 

17 – “Le mie voglie di baci e di parole
sono una stanza molto grande dove
siede assurdamente il cuore. Vale a dire, sopravvive.
Nel taglio delle sue strane correnti”.
(
JELMAN

18 – Ed eccola, la tua risposta. Eccolo, il tuo sms. Ho aspettato tanto che arrivasse. Che comparisse, sul video del computer. Del mio telefonino. Adesso, mentre leggo e rileggo, mentre quello che hai scritto si incide nel mio cuore, mi sembra che le tue parole prendano luce: la luce è anche quella della mia lunga attesa.

19 – E’ anche questo, il momento magico dell’innamoramento. Incontrarsi in una terra sconosciuta, una “no man’s land”, e raccontarsi: trasformare il passato – i dolori, la gioia improvvisa, i ricordi cristallini dell’infanzia – in una storia. E regalarla. Regalartela. 

20 – “Ho faticato molto
per conquistare il tuo cuore,
solo per
dormire in lui.
Io sono colei
che ti ha trattenuto per un bottone
e ha legato il suo destino…
con un sorriso”.  
(Mashiri)

21 – “Il sesso è innocente, è l’amore che è disonesto.”  (Gianni Monduzzi)

22 – Se una persona mi ama, ci deve essere in lei qualcosa che non va. (Paul Watzlawick)

23 – “Ci eravamo incontrati perché doveva succedere, e anche se non fosse stato quel giorno, prima o poi ci saremmo sicuramente incontrati da qualche altra parte…” (Haruki Murakami, Norwegian Wood)

24 – Ecco perché sono su questo pianeta, in questo tempo […]. Adesso lo so. Per molti più anni di quanti non ne abbia vissuti, ho continuato a precipitare dall’orlo di un luogo immenso e altissimo. E in tutti questi anni, precipitavo verso di te”

25 – Ma se è vero che non sempre trovi quello che cercavi, ogni giorno trovi qualcosa che non stavi cercando.

26 – È una follia odiare tutte le rose perché una spina ti ha punto, abbandonare tutti i sogni perché uno di loro non si è realizzato, rinunciare a tutti i tentativi perché uno è fallito. È una follia condannare tutte le amicizie perché una ti ha tradito, non credere in nessun amore solo perché uno di loro è stato infedele, buttate via tutte le possibilità di essere felici solo perché qualcosa non è andato per il verso giusto. Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza. Per ogni fine c’è un nuovo inizio.

27 – “Pure, l’amore che volevi l’avevo io da darti;

l’amore che volevo – lo dissero i tuoi occhi

sciupati e diffidenti – l’avevi tu da darmi.

Si sentirono, si cercarono i nostri corpi;

pelle e sangue compresero”.

28 – Senti… ho provato a scrivere tutto quello che c’è tra me e te, tutto quello che penso, che provo, che sento, che spero, che giuro, che voglio, che imbroglio, che credo di aver capito, che so di non aver capito e che comunque che.

Poi ho tolto tutto quello che non è essenziale, tutto quello che fa paura, tutto quello che non è sincero, tutto quello che non è vero, tutto quello che non importa, tutto quello che non conta, tutto quello che può essere frainteso, conteso, mistificato, dimenticato, perso: insomma tutto quello che.

Alla fine è rimasto questo:

Sono felice quando sei felice, sono triste quando sei triste. E quando non ci sei mi manchi.

29 – Non ho bisogno di tempo
per sapere come sei:
conoscersi è luce improvvisa.  
(Pedro Salinas)

30 – Tutti abbiamo perso qualcosa o qualcuno. Un amore, una battaglia, un’illusione, o semplicemente un senso, una direzione, un significato”.
(Camille Laurens)

31 – “Io e la mia felicità
aspettiamo
le vibrazioni dei tuoi passi.”
(Maram al- Masri) 

32 – Sei entrato nella stanza e l’aria s’è improvvisa colmata di tenerezza intorno al mio corpo in attesa. Sei entrato nella stanza e (improvvisa) l’aria intorno al mio corpo s’è colmata.”
(
Goliarda Sapienza)

33 – “Le lacrime diventano
incredibilmente facili
quando sorge la luna”.
(Hino Sojo) 

34 – “Dopo aver fatto l’amore, dormiremo abbracciati. La tua schiena contro il mio ventre. E io stringerò le dita dei piedi intorno alle tue caviglie, come delle mollette, perché tu non possa volar via la notte”.
(David Grossman) 

35 – La memoria è un remoto quando
(quando ti conobbi, quando te ne andasti)
o imperfetto (quando eravamo piccoli,
quando eri con me)
. Nel desiderio siamo ancora più quando (quando tornerai,
quando sarà il momento, quando arriverà),

siamo subordinati e senza protezione…
Soltanto quando dormo il quando s’addormenta”.
(
Juan Vicente Piqueras

36 – Lei rise. E lui pensò che non c’era lavoro più importante, e più gratificante, del riuscire a farla ridere ancora”.
(Helen Simonson) 

37 – ll corpo si ricorda? Quando la mente ha dimenticato?”
(
Joseph O’ Connor

38 – “L’amore sorprende come pioggia
nel buio – e siamo fradici, senza
riparo, ancora lontani dall’alba.”
(Giovanna Rosadini) 

39 – “Accadeva una cosa rara: in ogni giornata passata insieme c’erano tracce della loro prima volta.”
(
David Foenkinos)

40 – “Due mesi senza incontrarci.
Un secolo
E nove secondi.”
(
Ghiannis Ritsos)

41 – Un uomo ha sempre paura di una donna che l’ama troppo. (Bertolt Brecht)

42 – #morning

Tutto è in disordine.

I capelli.

Il letto.

Le parole.

La vita.

Il cuore.

(Jack Kerouac)

43 – Io non so niente

Ma mi sembra

Che due corpi

nel buio di una stanza

Debba essere

Esistenza

(Giorgio Gaber)

44 – Non ci sarai per niente, non sarai neppure ricordo,

e quando ti penserò, penserò un pensiero

che oscuramente cerca di ricordarsi di te. (Julio Cortàzar)

45 – L’amore, si sa, è da reinventare. (A. Rimbaud)

46 – Sul mio petto

tremano i fiori

dell’incontro che non c’è stato.

(Anna Achmatova)

47 – Il sesso è un incidente: ciò che ne riceviamo è momentaneo e casuale; noi miriamo a qualcosa di più riposto e misterioso di cui il sesso è un segno, un simbolo. (Cesare Pavese)

48 – Occorre dimenticare

per rimanere presenti,

dimenticare per non morire.

Dimenticare per restare fedeli.

(Milan Kundera)

49Le cose guariscono, le cose ricominciano, le cose tornano. Questa è una cosa bella da tenere in testa, ma non la puoi avere sempre: la speranza fa il gioco del sole nel bosco, sparisce, riappare un attimo, poi di nuovo è ombra e scuro.

(Stefano Benni)

50E se capita che non ci sia scelta su cosa amare? […]

Che succede se ami e basta? senza decidere?

Semplicemente ami: la vedi e in quel preciso istante dimentichi tutta la sobrietà e la contabilità e non puoi scegliere altro che amare?

(D. F. Wallace)